OFFERTA DIDATTICA

 

ATTIVITA’ PROPOSTE

 

- visita guidata;

 

- laboratori per scuole d’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

 

 

VISITA GUIDATA

 

Articolazione

Durante la visita guidata, della durata di circa un’ora, verranno affrontati diversi argomenti in modo generale, utilizzando come spunto gli esemplari  e le tematiche presenti in museo.

A partire dall’evoluzione della vita in ambiente acquatico, con particolare riguardo all’evoluzione dei Cordati, si illustrerà il ruolo didattico del Museo e la sua attualità in merito a divulgazione scientifica e conservazione degli animali nel tempo. In relazione agli animali protetti si tratteranno i temi relativi all’estinzione e alla distruzione degli habitat da parte dell’uomo; si osserverà inoltre la diversità animale in tutte le sue forme (pesci, anfibi, rettili, uccelli e mammiferi). L’utilizzo delle collezioni storiche per trattare ed introdurre ai ragazzi temi di grande attualità (estinzione, introduzione di specie, perdita di biodiversità, inquinamento) è di grande effetto perché permette di imparare attraverso il fascino suscitato dagli animali esposti e dalle loro storie, che saranno di volta in volta raccontate, calibrando il linguaggio in base all'età degli alunni.

 

 

 Destinatari

- scuola dell’infanzia;

- scuola primaria;

- scuola secondaria di I° e II° grado.

 

Le attività didattiche che il Museo propone alle scuole possono rappresentare un prezioso supporto all'insegnamento scientifico.

Sono previste attività educative basate sul gioco, sul contatto con i reperti naturalistici e sull'esperienza creativa.

Al museo i bambini e i ragazzi avranno la possibilità di osservare gli animali e alcune ricostruzioni dei loro ambienti naturali, i contenuti scientifici verranno tradotti in situazioni coinvolgenti e impareranno ad  indossare gli occhiali del naturalista”, per scoprire nel quotidiano un mondo fantastico e stimolante.

Al momento della prenotazione gli insegnanti potranno scegliere uno tra i seguenti percorsi di laboratorio:

 

LABORATORIO DIDATTICO PER SCUOLE D’INFANZIA ( 3-4 anni)

 

§  Cartoon Zoo Partiremo insieme per un’avventura fantastica alla scoperta degli animali protagonisti dei cartoni animati più famosi. Impareremo a riconoscerli osservando le loro principali caratteristiche.

§  Esplorando con i sensi Questo laboratorio permetterà ai bambini di scoprire attraverso un’esperienza sensoriale l’affascinante mondo animale. L’attività sarà arricchita con la manipolazione e l’osservazione di reperti naturalistici.

 

LABORATORIO DIDATTICO PER SCUOLE DELL’INFANZIA (5-6 anni) E PRIMARIE (I e II)

§  Mi Vedi? Questo laboratorio presenterà il mimetismo nel mondo animale osservando colori e forme, in particolare ci si soffermerà sulla fauna dei piccoli invertebrati. I bambini potranno avvicinarsi al magico mondo di questi curiosi animali e riprodurne la bellezza con carta e colori.

§  Esploriamo Gli Ambienti Il Mare I bambini conosceranno la diversità della vita sommersa, imparando a riconoscere le caratteristiche di alcuni degli abitanti più curiosi dei nostri mari e realizzeranno un piccolo manufatto che riproduce un fondale marino.

§  Avventura nel prato Scopriamo il mondo degli insetti. Il laboratorio si prefigge l’obiettivo di un’attiva e creativa rielaborazione della realtà a partire dalla visione a scuola del film animato “A bug’s life”. Il laboratorio intende confrontare l’animale disegnato e l’animale reale sia da un punto di vista morfologico sia comportamentale e ricostruire le caratteristiche dell’ambiente di vita degli insetti più comuni. L’attività prevede l’utilizzo di campioni della collezione didattica di entomologia del Museo per il riconoscimento degli animali che verranno citati progressivamente durante un breve riassunto degli eventi salienti del film. Per ogni personaggio del cartone animato sono presenti alcune raffigurazioni che ci aiutano a confrontare le caratteristiche dell’animale disegnato con l’animale reale. Attività ludiche di gruppo sono finalizzate alla conoscenza dei principali aspetti dell’ambiente del prato.

 

LABORATORIO DIDATTICO PER SCUOLE PRIMARIE (III-IV-V)

§  Sulle Tracce Degli Animali  Attraverso questo percorso i piccoli visitatori potranno apprendere che nessun animale può vivere senza lasciare tracce della propria presenza. Impronte, penne, nidi, escrementi, esuvie e borre sono solo alcuni degli elementi che gli animali lasciano sul territorio. I ragazzi, come curiosi naturalisti, potranno osservare e toccare alcune di queste tracce per poi riconoscere a quale animale appartengono.

§  Che paura….o no? Che direbbero del nostro aspetto gli insetti se parlassero il nostro linguaggio? Avrebbero paura di noi come noi di loro? Impariamo a conoscerli: Chi può pungere? Chi mordere? Fermiamo la ciabatta e prendiamo una lente per imparare a distinguere api, vespe, calabroni, cimici e coleotteri, e a comprendere in quali situazioni bisogna usare prudenza e come osservare gli insetti in tutta sicurezza.

 

LABORATORIO DIDATTICO  PER LE SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO

 

§  Le tracce raccontano  Gli studenti scopriranno come interpretare le tracce che si trovano in natura e come capire quale animale le abbia lasciate. Impronte, penne, nidi, escrementi, esuvie e borre sono solo alcuni degli elementi che gli animali lasciano sul territorio. I ragazzi, con l’ausilio degli strumenti del mestiere, impareranno a determinare e catalogare i reperti naturali.

§  Osserviamo gli insetti queste bizzarre creature ci raccontano la meravigliosa storia dell’evoluzione, che parla di come le dimensioni, la forma del corpo e delle appendici o il colore, possono cambiare per diventare più idonee a vivere in ambiente specifico. Gli insetti sono perfettamente adattati a qualsiasi habitat e vivono costantemente al nostro fianco, ma spesso del loro mondo fantastico non conosciamo quasi nulla e li pensiamo solo come esseri fastidiosi, mentre sono fondamentali per il funzionamento di tutti gli ecosistemi.

 

 

 

 

Per le visite, rivolgersi alla Dott.ssa Federica Talarico, telefonando al numero 0984493295 (0984493710),  oppure inviando una mail a:  federica.talarico@unical.it.