servizi

Ricerca

Le principali attività di ricerca che si svolgono presso l’Orto Botanico rientrano nel campo della biosistematica e geobotanica, con particolare riguardo alla copertura vegetale della Calabria.

Sistematica e Tassonomia
Le attività di ricerca condotte nell’ambito della Sistematica e Tassonomia vegetale sono volte all’approfondimento di specifici temi d’indagine su entità e gruppi critici della flora vascolare mediante metodologie biometriche su caratteri macro e micro-morfologici ed elaborazioni computerizzate di tassonomia numerica ed analisi multivariata, che permettano di delimitare meglio le entità indagate. Essa ha finora riguardato numerosi generi quali Paeonia, Campanula, Jacobea, Plantago.
Fra le varie indagini in campo tassonomico, particolare rilievo presenta la tipificazione di entità della flora calabra e, più in generale della flora italiana ed europea.


Flora della Calabria
Le ricerche floristiche intraprese da molti anni dai ricercatori che hanno prestato la loro opera presso l’Orto Botanico, hanno portato alla realizzazione di un erbario relativamente consistente della flora calabra. La determinazione e consultazione di campioni d’erbario, unitamente all’archiviazione di tutti i dati bibliografici, ha permesso di strutturare un banca dati finalizzata alla realizzazione di una Flora della Calabria, che una volta completata sarà consultabile on line.

Vegetazione
Gli studi di vegetazione degli ultimi anni sono stati focalizzati su comunità vegetali di pregio dell’Appennino meridionale quali le fitocenosi palustri e le comunità di valletta nivale; essi si basano su indagini ecologiche, fitosociologiche e sintassonomiche. Sono in corso di ultimazione ricerche sulle dinamiche spaziali e temporali nell’area del Parco Nazionale del Pollino.
Queste attività sono supportate dall’utilizzo di sistemi informativi geografici quali strumento di rappresentazione ed analisi territoriale.

Conservazione
Gli studi sistematici, floristici e fitosociologici, presso l’Orto Botanico, sono supportati da indagini demografiche e di biologia di popolazione, analisi dei modelli di distribuzione spaziale e dei processi riproduttivi finalizzati alla definizione dello stato di conservazione (IUCN assessment) di piante rare ed a rischio (es. Pinus leucodermis Antoine, Sarcopoterium spinosum (L.) Spach, Gentianella crispata (Vis.) Holub, Dianthus guliae Janka, Plantago brutia Ten.).