INFEA

Il Compost


Visita in Orto

  • Osservazione di diversi tipi di suolo;
  • Osservazione dell’humus nel bosco;
  • Visione della compostiera “fatta in casa”.

Lezione frontale svolta mediante l’ausilio di materiale didattico digitale (power point) e l’osservazione diretta della microfauna utilizzando strumenti ottici.




Infine, ad ogni ragazzo sarà affidato un vasetto (di yogurt) ricco di terreno fertile dove saranno seminati i semi della pianta Dianthus rupicola forniti dagli operatori.





Vasca in plastica (50x50 cm, altezza 20c m)
 + Secchio forato e senza fondo (10 - 15 lt)


Coperchio amovibile e carta per rivestimento
+ Tubo di plastica forato (ev. un termometro).
tubo-di-plastica

Terreno di orto o campo (da mettere nella vasca in plastica 50x50cm, altezza 20cm)
+ Rametti, trucioli, cortecce, potature.
rametti trucioli

Scarti di frutta e verdura, scarti vegetali di cucina (per es. pelle di patate, carote, mele, foglie di insalata...)
+ Fondi di caffè, filtri di té, gusci d'uomo
fondi-filtri-fo


Foglie varie, potatura e paglia 
+ Fiori recisi o arbusti
foglie-pota-e-paglia

Erbe selvatiche (ortiche, felci, sambuco...)
 + Erba rasata
 + Piccole quantità di cenere
erba-rasata


Due regole fondamentali da rispettare

1. UN’OTTIMA AREAZIONE
L’areazione è la condizione primaria per la ottimale decomposizione del composto. In caso di decomposizione in luogo chiuso e non areato, si formano nella composta muffe maleodoranti; la decomposizione viene rallentata ed il tutto attira insetti e mosche.
Per questo motivo il mucchio, anche di piante verdi, non deve raggiungere una eccessiva altezza. Comunque la presenza di sostanze legnose (ramaglie, steli) migliora la circolazione di aria nel composto.
L’areazione si può migliorare con l’introduzione nel mucchio (dall’alto in basso) di un tubo di plastica munito di fiori.

2. UNA UMIDIFICAZIONE OMOGENEA
Innaffiare il composto, ma non eccessiuvamente. L’eccessiva umidità all’interno favorisce la formazione di muffe dannose e, in questo modo, vanno disperse sostanze preziose.
Per verificare il grado di umidità del composto è sufficiente prendere un “pugno“ di materiale e stringerlo nella mano. Se umido al punto giusto dovrebbe trasudare qualche goccia.